I 13 concerti di musica classica del programma "Una musica per l’anima”, tenuti dal gruppo Musicisti Russi nell'autunno 2015 anche al Circolo della Stampa di Milano, hanno avuto un tale successo che quest'anno si replica con qualche novità. Per esempio, con l’aggiunta di nuovi artisti - giapponesi, ucraini, georgiani e italiani - e di luoghi dove questi si esibiranno: il Conservatorio, il Circolo Filologico Milanese e la Chiesa San Maurizio, dotata del preziosissimo organo Antegnati, che tutti gli organisti non solo di Milano sognano di poter suonare.

A partire dalla primavera appena iniziata i concerti saranno 15, con il patrocinio e con la collaborazione del Consiglio di Zona 5 e di Zona 1 di Milano, ma sempre in collaborazione con il Centro Culturale Conca Fallata. Per alcuni concerti ci sarà anche la collaborazione del Touring Club e del Circolo Filologico, mentre il Circolo della Stampa è lo sponsor per l’informazione. Dopo avere fornito i locali e diramato gli inviti per la conferenza stampa del 10 marzo nella sua prestigiosa sede di Corso Venezia 48, ora il Circolo diffonderà puntualmente a tutti i suoi soci ogni singola iniziativa di "Una musica per l'anima".

L'edizione 2016 coinvolgerà 16 musicisti, tutti giovani con età media di 25 anni che studiano e lavorano a Milano. L'obiettivo di “Una musica per l’anima” è far conoscere al pubblico questi giovani talenti, cresciuti nella notevole tradizione musicale russa e perfezionati nella famosa tradizione italiana del "bel canto". Giovani, ma già vincitori di numerosi concorsi internazionali e premi italiani. Giovani, ma già apprezzati in concerti in tutto il mondo: dal Giappone all’Europa, dalla Corea al Canada, dalla Russia all’Italia e agli Stati Uniti.

fb tw tw